Plus
Provi il conto premium
0   Articoli
#
0,00 €
Il tuo carrello è vuoto

Come guidare in sicurezza sotto la pioggia

iscriviti
ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per ricevere le nostre ultime novità e suggerimenti inserisci per favore la tua e-mail:

La probabilità di incorrere in un incidente stradale quando si guida sotto la pioggia, aumenta mediamente del 30 - 40%. In questo articolo, oltre a suggerire vivamente di prestare maggiore attenzione, forniamo alcuni consigli su come guidare in condizioni metereologiche di pioggia per evitare problemi alla guida.

4 pericoli per il conducente

  1. Strada scivolosa. Il coefficiente di aderenza dei pneumatici sull'asfalto bagnato è generalmente 1,5-2 volte inferiore rispetto a quello sull’asfalto in condizioni di asciutto. In particolare, sono le prime gocce di pioggia ad essere particolarmente pericolose. Infatti, quando queste cadono a terra sollevano la polvere presente sulla strada costituita da olio, carburante, plastica, particelle di gomma e altre sostanze, che mescolandosi creando una pellicola sottile ma molto scivolosa. Lo spazio di frenata può aumentare fino a 5 - 10 volte.
  2. Aquaplaning. Quando si guida ad alta velocità su una superficie bagnata, non c'è abbastanza tempo per rimuovere l'acqua presente tra il punto di contatto del battistrada e il fondo stradale. In queste condizioni si viene a formare un cuscino d'acqua che causa la perdita di aderenza della ruota sull’asfalto facendo diventare l’auto incontrollabile.
  3. Cattiva visibilità. In condizioni di pioggia pesante, la visibilità stradale peggiora in modo significativo. Infatti, in questo caso i contorni degli oggetti non si riescono a distinguere e i tergicristalli non riescono a rimuovere l'acqua dal parabrezza in tempo. In aggiunta, a causa dell'elevata umidità, i vetri si appannano. Tutto questo, oltre a rendere più difficile la vista di un ostacolo, è anche fonte di distrazione.
  4. Sonnolenza. Quando piove, a causa della diminuzione della pressione atmosferica, che a sua volta causa la diminuzione della pressione sanguigna e il rallentamento della frequenza cardiaca del corpo umano, favorisce una maggiore sonnolenza. Quindi, meno ossigeno erogato al cervello vuol dire senso di sonnolenza. Di conseguenza, il tempo di reazione del guidatore aumenta, rendendo pericolosa la guida in queste condizioni.

Cosa controllare prima dell’arrivo della stagione delle piogge

  1. Pneumatici. La profondità minima accettabile del battistrada è di 1,6 mm. Se invece si desidera seguire i consigli di Dafydd Williams, istruttore di guida professionista presso l'impianto Mercedes-Benz World, allora occorre sostituire gli pneumatici non appena si raggiungono i 2 mm di spessore. Anche Continental, famoso produttore di pneumatici, suggerisce di procedere con la sostituzione prima di raggiungere i valori estremi. Secondo gli esperti di questa azienda, si dovrebbero installare pneumatici nuovi quando si raggiungono i 3 e i 4 mm per i pneumatici estivi e invernali rispettivamente. Un battistrada usurato è caratterizzato da una ridotta profondità delle lamelle e scanalature che assicurano la presa sull’asfalto in condizioni di bagnato e il drenaggio dell'acqua, presente nel punto di contatto tra pneumatico e asfalto.
    Chi vive in posti dove le piogge sono frequenti, deve scegliere gomme rain (idonee alla pioggia). Infatti, queste gomme sono caratterizzate da un basso profilo e un battistrada speciale che si adatta alle specifiche condizioni della strada.
  2. Tergicristalli e lavavetri. Sebbene si suggerisce la sostituzione delle spazzole tergicristallo due volte all'anno, ancor prima, si deve considerare la qualità della pulizia. Infatti, se durante il funzionamento dei tergicristalli restano delle macchie e aree poco pulite e con residui sulla superficie del parabrezza, allora è bene procedere con la sostituzione dei componenti. Infatti, in caso di pioggia, questi difetti possono diventare fatali.
    Il serbatoio tergicristalli deve contenere una quantità di liquido di lavaggio sufficiente a rimuovere lo sporco secco dal parabrezza.
  3. Impianto frenante. Eseguire dei controlli regolari. La presenza di alcuni difetti, come una pinza grippata, diventano particolarmente pericolosi in condizioni di bagnato perchè possono causare lo slittamento delle ruote. L'usura delle pastiglie freno, causa un peggioramento dell’efficienza di frenata, diventando ancora più grave quando piove perchè lo spazio di arresto su asfalto bagnato aumenta.
  4. Fari. Esistono alcuni difetti degli elementi di illuminazione che si manifestano solo in condizioni di elevata umidità. Ad esempio, una scarsa ermeticità della tenuta del faro aiuta l'acqua ad entrare nel suo alloggiamento, provocando la bruciatura dei bulbi fino a causarne un cortocircuito. La condensa dell'acqua accumulata sul riflettore del faro peggiora la qualità della luce. In aggiunta, l'intasamento dei fori di ventilazione, spesso causa l’appannamento dei fari.
  5. Filtro abitacolo. L’intasamento di questo elemento riduce la velocità del flusso d'aria nel sistema di ventilazione. Di conseguenza, l'umidità in eccesso rimane all’interno dell'auto, favorendo l’appannamento delle finestre, particolarmente evidente in condizioni di pioggia. Per evitare tutto ciò, si consiglia di sostituire il filtro almeno una volta all'anno.

11 importanti regole da rispettare quando si guida con la pioggia

  1. Quando si hanno le prime gocce di pioggia, si consiglia vivamente di rallentare: questo è il momento in cui la strada è particolarmente scivolosa.
  2. Quando si guida sotto la pioggia, la vettura non deve superare i 50 km/h. Una velocità maggiore può causare la perdita di controllo del veicolo. In aggiunta, arrestare la vettura sarà sicuramente più difficile.
  3. Iniziare a frenare in anticipo. In questo modo, oltre a consentire di fermarsi in tempo, permette anche di aiutare gli altri guidatori a comprendere in tempo la situazione e quindi a ridurre la propria velocità. Quando si guida, si deve sempre rallentare prima di affrontare una curva. Provare a frenare e ad accelerare delictamente. Infatti, i movimenti bruschi possono causare lo slittamento e quindi la perdita di controllo. Mantenere una distanza di sicurezza dalla macchina che precede.
  4. Se le pastiglie freno sono bagnate, asciugarle. Per fare ciò, basta guidare premendo leggermente e più volte il pedale del freno: la superficie dei componenti si scalda e l'acqua in eccesso evapora.
  5. Accendere i fari: in condizioni di pioggia, spesso le luci di posizione non bastano a rilevare la presenza di un’auto sulla strada. Nel caso in cui non si riesca a vedere la strada per oltre 100 m, si consiglia di utilizzare i fari fendinebbia.

  1. Guidare a debita distanza da autobus e camion. Questi mezzi sollevano tantissimo sporco da sotto le loro ruote.
  2. Asciugare i vetri dell’abitacolo. Per fare questo, si deve attivare il deumidificatore o l’aria condizionata. In questo modo, bastano pochi minuti per ridurre l'umidità presente nell'aria. In aggiunta, alcuni agenti chimici speciali, come quelli anti-pioggia e anti-nebbia, aiutano a migliorare la visibilità. Il primo va applicato sulla superficie esterna dei vetri: formando una barriera idrorepellente e antimacchia. Il secondo va utilizzato all'interno dell'abitacolo; questo trattiene l'acqua, presente sulla superficie dei vetri, sotto forma di uno strato sottile e trasparente, impedendo la formazione di gocce che peggiorano la visibilità.
  3. Rallentare prima delle pozzanghere. L’acqua potrebbe nascondere un pericolo non visibile. In aggiunta, l'aquaplaning si verifica più frequentemente quando si guida sulle pozzanghere.
  4. In caso di pioggia molto intensa, si consiglia di parcheggiare la vettura sul lato della strada e aspettare che smetta di piovere. Assicurarsi di accendere le luci di emergenza in modo tale che gli altri guidatori sulla strada possano notarli facilmente.
  5. Mantenere sempre alta l’attenzione. Infatti, può capitare che i pedoni attraversano la strada in aree non designate, perchè vogliono ripararsi rapidamente dalla pioggia. Fare anche attenzione ai conducenti meno attenti.
  6. Evitare di guidare quando si ha sonno. Questo è molto pericoloso. Se non è possibile posticipare il viaggio, si consiglia vivamente di scendere dalla macchina di tanto in tanto e di fare alcuni esercizi. Hai notato che non riesci a ricordare gli ultimi chilometri percorsi? O che hai attraversato inconsapevolmente la linea della corsia o i bordi della strada? O che hai iniziato a sbadigliare più spesso? O che hai difficoltà a tenere la testa in posizione normale o a focalizzare gli occhi? Bene, in tutti questi casi devi fermarti immediatamente. Dormire anche solo 15 minuti, può evitare di incorrere in un incidente certo. Se si è soliti percorrere frequentemente lunghe distanze, si consiglia di installare un sistema di monitoraggio della fatica del conducente. Questo strumento valuta la situazione attuale analizzando vari dati come le dimensioni e i cambiamenti della pupilla, emettendo un segnale di avvertimento.

Conclusione

Una guida sicura in condizioni di pioggia dipende dalle condizioni tecniche della vettura e dalle abilità del conducente. La sostituzione tempestiva dei componenti soggetti ad usura, la diagnostica dei sistemi auto e uno stile di guida tranquillo sono importanti per garantire la sicurezza alla guida. Segui i nostri consigli; acquista solo pezzi di ricambio di alta qualità per la tua auto e, indipendentemente dalle condizioni meteorologiche, ti sentirai al sicuro.

loader Attendere, prego...