Plus
Provi il conto premium
0   Articoli
#
0,00 €
Il tuo carrello è vuoto

Organizzare la vacanza in auto: come preparare il Suo veicolo per un lungo viaggio su strada

iscriviti
ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per ricevere le nostre ultime novità e suggerimenti inserisci per favore la tua e-mail:

Fare un viaggio in auto può diventare un’avventura affascinante e un’esperienza unica. Ma potrebbe pure metterla alla prova. Dipende solamente se si è preparati a questo. Continui a leggere per capire cosa controllare o quali pezzi sostituire nell’auto prima di mettersi per strada e per scoprire cosa portare per le Sue vacanze estive a bordo dell’auto

11 passaggi da seguire per un viaggio in auto in sicurezza:

  1. Esaminare la condizione delle ruote. Per iniziare avrà bisogno di misurare la profondità del battistrada. Il modo più comodo per farlo è quello di usare un attrezzo specifico: uno spessimetro per pneumatici. In molti paesi, le leggi vigenti proibiscono l’uso dei pneumatici con un spessore del battistrada residuo pari a 1,6 mm. Ma questo è un valore critico. I tecnici specialisti dicono che anche quando le scanalature del battistrada del pneumatico raggiungono una profondità pari a 4 mm, il rischio di aquaplaning aumenta in maniera significativa. Si ricordi che i pneumatici tendono ad usurarsi in maniera irregolare, ecco perchè bisogna di effettuare delle misurazioni differenti a seconda delle diverse aree e calcolare il valore medio se si vogliono ottenere dei risultati precisi.
    Inoltre bisogna verificare la pressione dell’aria all’interno dei pneumatici e gonfiarli se necessario; considerando pure che i valori della pressione dei pneumatici per un veicolo a pieno carico, dovrebbero essere del 10-15% superiori rispetto a ciò che viene raccomandato dalle case automobilistiche. Si possono trovare informazioni più dettagliate riguardo ai valori di pressione specifici nel manuale di istruzioni del veicolo. È altresì importante effettuare tutte le misurazioni solo quando gli pneumatici si saranno raffreddati. Gli stessi devono essere equilibrati e allineati. Ciò migliorerà la manovrabilià del veicolo e ridurrà il consumo di carburante.

  1. Controllare i liquidi tecnici. Prima di intraprendere un viaggio, bisogna controllare i livelli e le condizioni del refrigerante, liquido dei freni, del liquido tergicristallo, dell’olio del motore e il carburante. Rabboccali o sostituiscili, se opportuno. La colorazione scura o torbida, un cambio cromatico o particelle solide in sospensione segnalano la necessità di cambiare i fluidi di lavoro. Inoltre, si possono acquistare campioncini di prova specifici che analizzano la qualità dei liquidi utilizzati nel veicolo.
  2. Effettuare un’ispezione deIla carrozzeria e del sottoscocca del veicolo e del vano del motore. Ciò permetterà di individuare le perdite nei sistemi e unità del veicolo, in particolare: nel servosterzo idraulico, nel sistema di raffreddamento del motore, nel circuito di lubrificazione o nella scatola del cambio.
  3. Eseguire una verifica del sistema frenante. Prima di tutto bisogna controllare i dischi e le pastiglie visivamente, quindi misurare il loro spessore. I componenti devono essere sostituiti se il loro spessore si avvicina al valore specificato nel manuale di istruzioni del veicolo.
    Dopo di ciò, deve assicurarsi che il sistema sia a tenuta stagna pigiando il pedale del freno un paio di volte a motore spento. Se il pedale è spugnoso o mordido e premendolo non si incontra alcuna resistenza, i freni sono difettosi.

  1. Controllare la funzionalità dell’aria condizionata. Le temperature elevate sono deleterie per la prontezza dei riflessi del conducente: i tempi di reazione tendono quasi a raddoppiarsi. Ecco perchè è molto importante avere un microclima ideale all’interno dell’auto.
  2. Sostituire il filtro dell’aria. Ciò contribuirà ad utilizzare la potenza del motore raggiungendo il massimo livello di efficienza e ridurre il consumo di carburante.

  1. Installare delle nuove spazzole tergicristallo. La pulizia dei finestrini è una delle componenti essenziali per la sicurezza stradale. Per tale ragione, è necessario accertarsi che le spazzole tergicristallo aderiscano saldamente alla superficie del parabrezza e che non lascino aloni o segni di striature.
  2. Pulire e regolare i fanali e sostituire le lampadine. Con il passare del tempo la polvere si sedimenta sul riflettore e riduce l’intensità della luce; è consigliabile perciò rimuovere e pulire i fari una volta ogni 2-3 anni. Inoltre, si dovrebbe controllare se tutte le fonti luminose funzionano in maniera corretta: le lampadine tremolanti o dalla luce fioca o intermittente devono essere sostituite. Oltre a ciò bisogna regolare i fari: un’illuminazione adeguata è importante quando si guida in una zona poco conosciuta.
  3. Serrare i dadi e i bulloni. Infatti, se gli elementi di fissaggio della ruota si allentano, la ruota potrebbe fuoriuscire durante la guida. Appare chiaro che ciò è estremamente pericoloso.
  4. Controllare la cinghia dentata. Questa non dovrebbe presentare crepe, macchie di olio e abrasioni. Inoltre, la cinghia dovrebbe aderire in maniera adeguata. Se questo elemento scivola causerà un funzionamento del motore discontinuo e una sua lacerazione condurrà al guasto completo del motore.
  5. Sostituire le candele. Non si può prevedere quando smetteranno di funzionare. Quindi se sta utilizzando questi pezzi da molto tempo, sarebbe meglio sostituirli prima di un viaggio.

6 suggerimenti di AUTODOC per godersi un viaggio spensierato

  1. Si accerti di avere tutti i documenti prima di mettersi in viaggio. Oltre al manuale di istruzioni del veicolo e la patente di guida, si assicuri di avere anche i passaporti dei passeggeri che viaggiano a bordo del Suo veicolo se siete diretti in un paese estero.
  2. Se ha in progetto di visitare un paese straniero, controlli i punti salienti, incluse le norme del codice stradale.
  3. Si riposi bene prima di mettersi alla guida: il Suo livello di attenzione ha un’influenza diretta sulla sicurezza in strada.
  4. Prima di assumere alcuni tipi di farmaci, antidolorifici o pillole contro la cinetosi leggere il foglietto illustrativo e accertarsi che questi non contengano sostanze che possano ridurre la Sua prontezza dei riflessi alla guida.
  5. Fare una scorta di acqua potabile. Ciò eviterà problemi di disidratazione nel caso in cui si trovasse bloccato per strada.
  6. Pensi già in anticipo a fare una lista di cose che ha bisogno di portare con sè. Ad esempio il kit di primo soccorso, un estintore, il triangolo di segnalazione di veicolo fermo, una scorta di liquidi tecnici e il carburante. Inoltre potrebbe avere di bisogno di una torcia, un parasole particolare, di una cartina stradale stampata, di indumenti caldi, una coperta di plaid, fune da traino, cassetta degli attrezzi, un caricatore per cellulare, di uno strumento per il gonfiaggio dei pneumatici dotato di manometro e di altro ancora.

In conclusione

Non si possono prevedere le difficoltà che si potrebbero incontrare durante un lungo viaggio in auto. Anche i guasti più piccoli, possono trasformarsi in problemi gravi quando ci si trova lontano da casa. Ecco perchè bisogna prepararsi in anticipo per qualsiasi evenienza. E non è poi così difficile: tutto quello che si deve fare in fin dei conti è di controllare i sistemi principali dell’auto, sostituire i materiali di consumo e prendere quella serie di cose che Le potranno tornare utili durante il viaggio.

loader Attendere, prego...