Plus
Provi il conto premium
0   Articoli
#
0,00 €
Il tuo carrello è vuoto

Preparare il proprio veicolo per l'inverno: i consigli degli esperti

iscriviti
ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per ricevere le nostre ultime novità e suggerimenti inserisci per favore la tua e-mail:

L’automobile e i relativi sistemi durante la stagione fredda, richiedono una particolare attenzione. Infatti, in questo caso sono molti i componenti e i sistemi di un’auto che operano con uno sforzo maggiore, motivo per cui potrebbero improvvisamente smettere di funzionare. Per evitare che questo accada, ecco alcuni consigli su come preparare la propria auto per affrontare la stagione invernale.

Cosa controllare prima dell’arrivo della stagione invernale

  1. Batteria. Una temperatura molto fredda causa un significativo rallentamento delle reazioni chimiche, provocando una riduzione della capacità di carica del 20-50%. Questo problema diventa ancora più critico perché, durante la stagione invernale, i carichi che insistono sulla batteria aumentano, dal momento che i dispositivi in funzione sono tanti. In aggiunta, l'avviamento del motore potrebbe richiedere maggiore energia. Una vecchia batteria potrebbe non riuscire ad assolvere alle proprie funzioni in queste condizioni. Per questo motivo, si suggerisce di controllare sempre lo stato della batteria, preferibilmente presso una stazione di servizio. Può capitare di doverla ricaricare, desolfatare le lastre. Una batteria usurata, va sostituita. 

Un consiglio da parte di AUTODOC. Si consiglia di scegliere le batterie AGM con elettrolita in gel. Infatti, questa tipologia di batterie è più efficiente alle basse temperature e resiste maggiormente alle vibrazioni. È importante notare che durante la stagione fredda anche una batteria nuova necessita di ricariche ripetute con l'aiuto di un caricatore speciale. 

  1. Motorino di avviamento e alternatore. In caso di un motorino di avviamento guasto, può accadere che la batteria si scarichi più rapidamente. Un alternatore con prestazioni insufficienti produce una scarica costante della batteria, causando la perdita della massa attiva e la solfatazione delle piastre.

Un consiglio da parte di AUTODOC. Controllare regolarmente la cinghia dell'alternatore e la sua tensione. Tra le cause più frequenti di batteria scarica si ha: cinghie screpolate, consumate, unte o allentate.

  1. Sistema di controllo del climatizzatore. Il livello di comfort alla guida dipende dalla temperatura presente all'interno dell’abitacolo. Al fine di proteggersi dal freddo, assicurarsi che l’impianto di riscaldamento o il climatizzatore funzionino correttamente. Per fare questo, è necessario verificare che i tubi siano integri, che la pompa e il condensatore funzionino correttamente e che il radiatore e le prese d'aria non siano bloccati. È meglio far eseguire la diagnostica dai professionisti del settore.

Un consiglio da parte di AUTODOC. Si consiglia di sostituire il filtro dell’abitacolo prima dell’arrivo dell’inverno. Infatti, se questo è intasato ostacolerà la circolazione dell'aria e quindi si rischia di avere i vetri delle portiere e dei finestrini sempre appannati. Questo problema si manifesta principalmente durante l’inverno per via della differenza di temperatura.

  1. Guarnizioni delle portiere. Quando questi elementi sono usurati, all’interno dell’abitacolo ci sarà freddo e bagnato. Un elevato tasso di umidità può provocare la corrosione di alcune parti dell'automobile. Inoltre, la soglia della portiera interessata potrebbe congelarsi. Quanto detto spiega bene perché è meglio sostituire tutti gli elementi in gomma se si è notato questi si sono induriti o danneggiati, se producono suoni anomali, lasciano entrare freddo nell'abitacolo, o se si sentono scricchiolii specifici provenire dalle portiere quando si percorrono strade con il manto stradale irregolare.

Un consiglio da parte di AUTODOC. Trattare le guarnizioni con uno speciale grasso al silicone di volta in volta per proteggerle da variazioni di temperatura, gelo e umidità.

  1. Pannelli della carrozzeria e fondo auto. Le variazioni di temperatura, gli agenti di scongelamento, la neve, lo sporco e l'acqua deteriorano la carrozzeria e le sospensioni. Quando arriva la primavera si possono trovare ampie macchie di corrosione nelle zone dove erano prima presenti piccole crepe e qualche graffio. Questo vuol dire che anche i difetti meno significativi vanno riparati in tempo, in particolare prima che sopraggiunga il freddo. Si suggerisce vivamente di trattare il fondo della vettura con uno speciale composto anticorrosione. Inoltre, è bene dipingere le piccole crepe. In commercio si trovano lucidi a base di polimeri da applicare sulla carrozzeria. Questi prodotti, oltre a far diventare la superficie brillante, formano anche un film protettivo su di essa.

Un consiglio da parte di AUTODOC. Quando si conserva la propria auto in garage, fare sempre attenzione ad evitare che la temperatura all'interno superi molto la temperatura ambiente: in caso di caldo eccessivo, gli agenti di scongelamento iniziano a reagire più rapidamente con il rivestimento dell'auto.

  1. Sistema di pulizia e lavaggio vetri. Durante la stagione invernale, i finestrini dell'auto sono molto esposti alla sporcizia causata da fango e neve. Questo é il motivo per cui i lavacristalli e i tergicristalli devono funzionare sempre bene. Sincerarsi che i getti non siano ostruiti, che le lame in gomma delle spazzole tergicristallo non si siano indurite e che non si spezzino. Se necessario, aggiungere il liquido antigelo.

Un consiglio da parte di AUTODOC. Per la stagione invernale, si consiglia di usare le spazzole tergicristallo invernali. Infatti, in questo caso gli elementi in gomma sono realizzati con una speciale gomma idrorepellente in grado di mantenere la propria elasticità anche a  temperature sotto lo zero. Al posto degli elementi in metallo questi ultimi, sono dotati di quelli in plastica che sono meno propensi a ghiacciarsi oppure sono dotati di una copertura speciale. Alcuni modelli di tergicristalli dispongono di un elemento riscaldante integrato che impedisce il congelamento dei componenti a contatto con la superficie del parabrezza.

  1. Candelette. In caso di elementi guasti si possono avere problemi durante l'avviamento del motore. In alcuni casi risulta impossibile avviare il motore.

Un consiglio da parte di AUTODOC. Nel caso di una candeletta danneggiata, è molto probabile che anche il resto si rompa presto. Questo spiega il motivo per cui è altamente consigliabile sostituire questi elementi in kit.

Cosa si dovrebbe sostituire prima di incorrere in guasti

  1. Pneumatici. È severamente vietato guidare con pneumatici estivi durante la stagione invernale. Questo spiega perché è necessario togliere gli pneumatici estivi e montare quelli invernali non appena la temperatura media giornaliera va sotto i 7 °C per vari giorni. Gli pneumatici invernali sono fatti di composti con una miscela di gomma più morbida capace di restare elastica anche alle basse temperature, mentre il battistrada dispone di più lamelle in grado di garantire una migliore aderenza anche su superfici scivolose.
  2. Olio. Oggigiorno, la maggior parte delle aziende che producono composti chimici per auto realizzano oli in grado di lavorare in tutte le stagioni. In ogni modo, se l’autovettura viene usata in zone caratterizzate da un clima particolarmente rigido, sarebbe bene sostituire il lubrificante con uno più idoneo. Ad esempio, l'olio compatibile con tutte le stagioni e con un grado di viscosità pari a 25W-40 non può essere usato a temperature inferiori a -5 °C, mentre il 20W-40 fino a -10 °C. Questa tipologia di oli tende a incrementare la propria densità quando c’è molto freddo, aumentando significativamente l'usura del motore durante la fase di avvio, il carico che insiste sul motore di avviamento e il consumo di carburante.
  3. Carburante diesel. Ricordiamo che il gasolio utilizzato durante le stagioni calde tende ad addensarsi a temperature inferiori a -5 °C. Questo vuol dire che non può essere utilizzato senza essere preriscaldato. Utilizzando speciali composti, la variante invernale di questo carburante riesce a restare fluido fino a -35 °C, e alcune varianti fino a -55 °C.

9 accessori e agenti capaci di fornire un aiuto tempestivo durante l’inverno

  1. Raschietto dotato di pennello per la rimozione di neve e ghiaccio. Grazie a questo strumento è possibile rimuovere facilmente il ghiaccio e la neve dai finestrini e dalla carrozzeria senza correre alcun rischio di danneggiare la vernice o di graffiare i vetri. Si tratta di un utensile indispensabile quando l'auto è lasciata fuori.

  1. Agenti chimici anti-appannamento. Questi agenti includono composizioni chimiche in grado di creare un’invisibile barriera protettiva sulla superficie del vetro, prevenendo la formazione di condensa.
  2. Chiave liquida. Si tratta di uno speciale agente penetrante in grado di facilitare l'apertura di un blocco congelato. Spesso si utilizza anche per evitare la formazione di ghiaccio.
  3. Pala. Assolutamente indispensabile quando diventa necessario togliere la neve sotto le ruote di un'auto bloccata in strada. Si consiglia di conservare nel bagagliaio 2 differenti tipologie di pale: una quadrata e una a punta tonda. La prima è utile per rimuovere grandi quantità di neve. La seconda per rimuovere la neve o il ghiaccio dal fondo dell'auto.

  1. Tappetini di trazione per pneumatici. Vengono posizionati sotto la ruota che scivola a causa della strada innevata o sdrucciolevole.
  2. Coprisedili. Oltre a proteggere la tappezzeria dallo sporco, creano anche  uno strato d'aria aggiuntivo grazie a cui i sedili diventano più confortevoli quando si entra in auto. In aggiunta, si consiglia di acquistare coprisedili dotati della funzione di riscaldamento in grado di rendere la guida più confortevole.
  3. Cavi d’avviamento. Grazie a questi cavi è possibile avviare il motore usando quello di un altro veicolo nel caso in cui la batteria è scarica. Si consiglia vivamente di scegliere cavi realizzati con fili spessi e morsetti a coccodrillo di grandi dimensioni: nel caso in cui nel circuito si forma una resistenza anche di piccolo valore, tutta la potenza erogata causa il riscaldamento del filo che non è utile all’avviamento del motore.

  1. Fune di traino. Molto utile per tirare fuori un’auto bloccata in un banco di neve.

  1. Antighiaccio. Si tratta di un agente chimico che opera come antigelo. Ad esempio, permette di rimuovere il ghiaccio presente all'ingresso del garage.

Conclusione. Molti difetti, che a volte non si notano in estate, si manifestano invece con grande evidenza durante la stagione invernale fino ad impedire il corretto funzionamento della vettura. Per evitare che i sistemi dell'auto possano guastarsi in situazioni difficili, rischiando di rimanere bloccati lontano dai centri abitati, si consiglia di far esaminare l'auto preferibilmente presso un’officina meccanica, prima che sopraggiunga l’inverno. Infatti, l’unico modo per guidare in modo sicuro il proprio veicolo dipende dal buon funzionamento di tutte le unità e componenti dell’auto e che si disponga di tutti gli accessori semplici ma utili nel momento del bisogno.

loader Attendere, prego...