• SHOP
  • CLUB
Provi l’account premium
0
Il mio Garage
Aggiungere un veicolo
0
Articoli #37-2679
0,00 €
Il tuo carrello è vuoto

Come scegliere le barre portatutto

Molte macchine sono dotate di barre portapacchi longitudinali. Per poter sfruttare al massimo la capacità di carico sul tettuccio, è possibile aggiungere delle barre portatutto, chiamate mancorrenti o railing.

Vedremo meglio come si utilizzano i railing auto significato e modelli, come scegliere i prodotti più adatti e come risparmiare. Vedremo anche quali precauzioni prendere quando si trasportano bagagli sul tetto e come evitare brutte sorprese.

Portapacchi e carico cinetico

Esistono vari tipi di portapacchi per auto, dalle barre trasversali fissate nei vani delle portiere, alle barre portatutto universali o specifiche per modello d’auto, alle barre longitudinali integrate. A parte le macchine decappottabili, ogni altro veicolo può sostenere un carico superiore a quello dei passeggeri e di qualche bagaglio nel baule.

Per sapere quanto si può caricare la macchina, bisogna fare riferimento all’indice di carico del veicolo (non è lo stesso degli pneumatici). Vale la pena ricordare che questo peso tiene conto delle sollecitazioni dinamiche del veicolo, accelerazione e frenata. Il carico della base bagagliera tetto a veicolo fermo, ad esempio in caso di campeggio, è superiore, in quanto si limita al carico statico.

Quando si montano le barre portatutto o i mancorrenti al tetto, il peso degli elementi che si aggiungono va calcolato insieme al peso dei bagagli. Inoltre, anche gli accessori scelti hanno una portata che va tenuta presente.

Cosa può andare sul tettuccio

Cosa può andare sul tettuccio

Una volta installate le barre, o railing auto, cos’è che può essere installato sopra? I bagagli che possono andare sul tettuccio sono di varia natura, dai bauletti, o box auto, contenitori chiusi che fungono da bagagliaio aggiuntivo, ai portasci auto attrezzature, come tavole da surf, kayak, sci.

In genere, alle barre portatutto auto si aggiungono degli attacchi speciali, adattatori per installare e fissare al meglio attrezzature come gli sci o le biciclette. In particolare, se si trasportano biciclette sopra la macchina, non bisogna dimenticare che aumenta l’altezza complessiva del veicolo.

In generale, se i mancorrenti sul tetto sono carichi, variano le prestazioni aerodinamiche della macchina, che offre più resistenza all’accelerazione. Bisognerà evitare anche di entrare nei parcheggi con un limitatore di altezza (o verificare con attenzione, prima di passare sotto la barra). Il limite di velocità della macchina si abbassa di conseguenza; alcuni box auto, ad esempio, costringono a non superare i 110 km/h.

Materiali e prezzi dei portapacchi

Vediamo ora i materiali con cui vengono costruiti i railing auto, cosa sono e quanto possono costare. I metalli più utilizzati per la produzione di questi accessori sono l’alluminio e l’acciaio. Vediamo che differenze ci sono.

Materiali e prezzi dei portapacchi

Un railing tetto auto in alluminio è più leggero ed è modellato in modo da opporre meno resistenza aerodinamica al flusso d’aria grazie ai bordi stondati. I modelli in acciaio invece sono più pesanti, hanno bordi angolati e si usano maggiormente su veicoli come roulotte o camper.

Il costo dei railing auto varia a seconda del materiale e della marca. Le barre portatutto АТЕРА o di altri produttori possono costare sui 70-80€, mentre altri kit possono arrivare sui 200€, soprattutto se le barre trasversali sono dotate del kit di montaggio, che in altri modelli sono optional. Alcune barre trasversali sono anche regolabili in lunghezza.

Un ultimo dettaglio, in caso di viaggi lunghi con fermate. Alcuni modelli di portapacchi sono dotati di sistemi di sicurezza. Sono delle mascherine antifurto che impediscono a chiunque di smontare le barre a veicolo chiuso. Questo per evitare brutte sorprese al risveglio, uscendo dall’albergo.

Conclusione

Aggiungere dei bagagli sul tetto ha le sue comodità. Meno confusione nell’abitacolo, niente sporcizia da bici o scarponi, nessun bisogno di smontare le bici o di abbassare i sedili per gli sci. È importante conoscere il carico massimo del veicolo (indice dinamico) e degli accessori stessi, oltre che fissare con la massima cura e rispettare i nuovi limiti di velocità, tenendo presente la maggiore altezza e la resistenza aerodinamica.

Prodotti TOP sull'argomento:

Post popolari

Iscrizione alla nostra newsletter

Per ricevere le nostre ultime novità e suggerimenti inserisci per favore la tua e-mail: