Plus
Provi il conto premium
0   Articoli
#
0,00 €
Il tuo carrello è vuoto

La Jaguar vince il titolo di Auto dell’anno per
la prima volta
nella storia

iscriviti
ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per ricevere le nostre ultime novità e suggerimenti inserisci per favore la tua e-mail:

La vincitrice del concorso è stata annunciata a Genova. L’auto premiata nel 2019 è il SUV elettrico Jaguar I-Pace. Questa è la prima volta che un veicolo di questo marchio britannico ottiene il sopracitato riconoscimento.

Quale sarebbe il merito della costosa Jaguar I-Pace, che avrebbe convinto la giuria e l’ha condotta a vincere il premio dal momento che, fino ad ora, il prezzo moderato è sempre stato uno dei principali criteri di premiazione?

Prima di tutto si tratta dell’innovazione tecnologica la quale permette a questo veicolo elettrico di coprire una distanza di 470 km con una sola carica. Essa impiega solamente 45 minuti per ricaricarsi fino all’80% della sua capacità. Anche se il conducente non avesse a disposizione questo intervallo di tempo, 15 minuti di ricarica con una potenza pari a 100 kW ti garantiranno ulteriori 100 km di distanza.

L’auto è dotata di due motori elettrici che erogano 400 CV di potenza totale. La coppia motrice può raggiungere il valore massimo di 700 newton metro. Grazie a ciò, il SUV dimostra una grande dinamica: può accelerare fino a 100 km/h in 4,8 secondi. Questi numeri non sono così comuni per le auto elettriche. La manovrabilità e la guidabilità del veicolo si sono rivelate di livello eccellente. Secondo gli esperti, tra gli svantaggi si possono elencare il prezzo elevato e la dipendenza dello stato di  carica della batteria sullo stile di guida.

La seconda classificata è stata la Alpine A110, una coupè sportiva. Presentata per la prima volta al Motor Show di Genova, essa simboleggia la rinascita della famosa casa automobilistica francese di auto sportive. L’auto era quasi ad un passo dalla vittoria. Tuttavia, la carenza di spazio (ci sono solo due sedili passeggeri nell’abitacolo) e il prezzo elevato, hanno influito negativamente rispetto alla finalista.

La terza classificata è stata la Kia Ceed. Candidata per il concorso, essa rappresenta la terza generazione di questo modello. Tra agli altri vantaggi dell’auto, gli specialisti hanno rilevato una varietà di tipologie di carrozzeria. Oltre al modello hatchback cinque porte e station wagon è disponibile anche la ProCeed sportswagon.

Nella rosa dei finalisti risalente a novembre 2018 erano incluse anche: la Ford Focus, Citroen C5 Aircross, Peugeot 508 e Mercedes-Benz Classe A.

La giuria ha valutato le automobili in base ad alcuni criteri come: il rapporto qualità/prezzo, innovazioni tecnologiche, design, comfort, sicurezza, guidabilità, risparmio energetico, adeguamento ai requisiti ambientali, prestazioni, funzionalità e grado di soddisfazione del conducente. Sono candidabili solo i nuovi modelli immessi sul mercato non prima di dodici mesi dalla premiazione.

Si dovrebbe tenere presente che le auto elettriche hanno vinto questo premio una volta soltanto: nel 2011 la Nissan Leaf si rivelò infatti la migliore tra tutte.

loader Attendere, prego...