• SHOP
  • CLUB
Provi l’account premium
0
Il mio Garage
Aggiungere un veicolo
0
Articoli #51-4697
0,00 €
Il tuo carrello è vuoto

Candele della moto: sintomi di bruciatura e sostituzione

La candela della moto è un componente dell’impianto di accensione e ha la funzione di provocare la combustione del carburante nel motore a scoppio. Ha la stessa funzione in ogni motore alimentato a benzina. Ma nella moto ci sono aspetti diversi di cui tenere presente per capirne il comportamento e per farla durare più a lungo.

Dove sono le candele della moto

Il funzionamento dell’accensione in un motore di solito non è influenzato dalla posizione, in quanto il motore si trova in un cofano, protetto dagli agenti esterni, con candele inserite in pozzetti profondi. Invece, la candela della moto dove si trova?

La posizione precisa dipende dal modello, ma bisogna ricordare che il motore è più esposto agli agenti atmosferici e quindi la tenuta delle guarnizioni diventa fondamentale per eventuale infiltrazioni e danni. Negli scooter, invece, di solito bisogna alzare la sella per trovare il vano delle candele, che quindi è protetto meglio dagli agenti esterni.

Controllare le condizioni delle candele

L’usura è normale per le candele, che sono sempre sollecitate dall’alta tensione. Per fare un controllo, serve una chiave per candela adatta a svitare il componente. Se la punta è di un colore tendente al nocciola, allora la combustione è corretta, alla temperatura giusta, senza anticipi.

Controllare le condizioni delle candele

Se invece il colore è più grigiastro, allora la temperatura di combustione non è ideale e ci sono troppi detriti di carbonio depositati sul componente. A volte, ci sono tracce di bruciatura o di umido; nel primo caso, la temperatura di combustione è eccessiva, nel secondo significa che la miscela è troppo grassa o che ci sono infiltrazioni di lubrificante nella camera di combustione.

Come si determina se è necessario installare nuove candele della moto? In genere, ogni candela ha una percorrenza prescritta per la sostituzione, che può essere di 30.000 km (moto da strada), inferiore per moto fuoristrada, o superiore in caso di componenti di particolare qualità. La sostituzione diventa obbligatoria anche in caso di bruciatura.

Se la candela della moto è bruciata, i sintomi quali sono? È importante riconoscere per tempo i sintomi di una temperatura di combustione eccessivamente alta, perché c’è il rischio di una autocombustione che porterebbe a incendiare il motore. Se la moto comincia a singhiozzare, accelera in modo irregolare o si spegne al minimo, allora sono da controllare subito le candele.

Come sostituire le candele della moto

Come sostituire le candele della moto

Procurarsi le componenti di ricambio adatte, una chiave per candele, una chiave dinamometrica, guanti da lavoro e stracci per pulire. Collocare la moto in un luogo protetto da intemperie e sporcizia. A motore freddo, individuare la collocazione delle candele e rimuovere la pipetta con il cavo della candela, controllandone le condizioni.

Rimuovere la candela usando l’apposita chiave. Controllarne le condizioni. Maneggiare il componente nuovo con estrema cura. Dopo aver bagnato con qualche goccia d’olio motore para moto sulla filettatura, avvitare a mano e completare il serraggio con la chiave dinamometrica, alla coppia consigliata nel manuale della moto. Infine, reinserire la pipetta.

Conclusione

Controllare le condizioni delle candele è semplice e aiuta a intervenire per tempo in caso di malfunzionamenti. Sapere come controllare le candele della moto, quando cambiarle e come procedere consente di risparmiare sulla manutenzione regolare della moto, oltre che essere una soddisfazione personale.

Prodotti TOP sull'argomento:

Post popolari

Iscrizione alla nostra newsletter

Per ricevere le nostre ultime novità e suggerimenti inserisci per favore la tua e-mail: