• SHOP
  • CLUB
Provi l’account premium
0
Il mio Garage
Aggiungere un veicolo
0
Articoli #71-2916
0,00 €
Il tuo carrello è vuoto

BMW 525 TDS E39: problemi al debimetro, al cambio automatico e altri difetti

La Serie 5 è una linea BMW in produzione dal 1972 e giunta ormai all’ottava generazione. Con E39 si intendono i veicoli di quarta generazione, prodotti dal 1995 al 2003 con allestimenti e motori diversi. Il modello 525 TDS (1996-2000) ha sei cilindri in linea, con una cilindrata di 2498 cc. Oltre alla berlina, è stata prodotta anche in versione station wagon.

BMW E39, problemi al cambio

Su alcuni modelli di E39 era montato il cambio manuale, molto resistente, ma con un volano bimassa più debole e da monitorare. Anche la frizione è da tenere sotto controllo, e visto il costo della sostituzione con ricambi per BMW E39, è più conveniente riparare i pezzi man mano.

Alcuni modelli hanno problemi al cambio automatico di BMW 530d E39 nella versione ZF 5HP. Si tratta di un meccanismo molto moderno per il periodo di produzione, in genere affidabile e veloce, ma con alcuni punti deboli, specialmente nei primi anni di produzione. Il convertitore di coppia si usura prematuramente e la trasmissione reagisce male al surriscaldamento. In condizioni di utilizzo normali, la sua durata varia dai 250.000 ai 500.000 km con poche spese.

Più problematico il cambio GM 5L40E, che si usura più rapidamente e può subire guai anche prima dei 100.000 km. Servono frequenti cambi d’olio per evitare che il blocco idraulico funzioni male e che ci siano danni alla pompa dell’olio auto. I primi modelli presentano difetti al termostato. Riparare questa trasmissione è più costoso rispetto alla precedente. Con una guida tranquilla e cambi d’olio frequenti, si possono raggiungere i 200-300.000 km.

BMW 525 TDS E39, problemi al debimetro

Ci sono casi di BMW 525 TDS con problemi al debimetro. In questi casi, l’auto non risponde quando il motore sale di regime. Già sui 1500 giri al minuto, si sente la difficoltà di accelerare. Ci sono strattoni e la potenza non è costante, tanto che anche all’avviamento sembra che i cilindri non funzionino tutti.

Capita spesso dopo la sostituzione del pezzo con un nuovo debimetro della BMW E39, specialmente se non originale. La soluzione è un reset della centralina, che va calibrata con i parametri della parte montata. In genere, così il problema non si ripropone.

Problemi di elettronica

Problemi di elettronica

Un problema ai sensori di parcheggio della BMW 525 si può risolvere facilmente, comprando un kit di sensori dal costo molto contenuto. Si tratta di comprendere esattamente dove sia il guasto, prima di una collisione imprevista. Per farlo, appena c’è un segnale di malfunzionamento, si possono testare singolarmente i sensori e trovare quello che non risponde.

Oltre alla spesa per i sensori di parcheggio della BMW E39, ci sono da prevedere cavi che si rompono e contatti ossidati, in quanto questo modello monta un impianto elettronico poco moderno. Altri sensori ne subiscono le conseguenze, dai sensori di temperatura, a quelli di airbag, ABS e posizione dei fari allo Xeno.

Conclusione

Anche un modello storico e affidabile come BMW 525 ha problemi da tenere presente, soprattutto prima di considerare un acquisto usato. Controllare bene le condizioni del cambio e della frizione, il funzionamento del debimetro quando il motore sale di giri ed eventuali codici errore ai sensori.

Prodotti TOP sull'argomento:

Post popolari

Iscrizione alla nostra newsletter

Per ricevere le nostre ultime novità e suggerimenti inserisci per favore la tua e-mail: